Skip links

Aviazione Marittima Italiana: cultura, opportunità e sinergia

Si è tenuta sabato scorso al Bellavista Club di Gallipoli, la Prima Giornata di Studio sul tema: “Recupero delle aree militari dismesse e degli idroscali storici d’Italia (Taranto, Brindisi, Varano, Orbetello, Desenzano sul Garda)”.  L’incontro è stato  organizzato dall’Aviazione Marittima Italiana, dall’Università del Salento e da Caroli Hotels. Dopo i saluti del sindaco di Gallipoli Stefano Minerva, sono intervenuti: Piergiorgio Farina, Colonnello (Ali ponti e Pontili); Antonio Mileti, Università del Salento dipartimento Scienze dell’Economia; Carlo Brugnoli, Comandante in rappresentanza del comune di Desenzano del Garda; Oreste Maffei, Confindustria Brindisi; Gino Pellegrino, Sindaco di Parete e proprietario del Plana Resort di Castel Volturno; Enzo Pesenti Campagnoni, Capitano di Fregata della Capitaneria di Porto; Graziano Mazzolari, Scuola Italiana volo di Cremona; Zaccaria Di Maggio, ingegnere Alitalia; Giorgio De Salvo Ria, Associazione amici dell’aviazione idrovolo di Sesto Calende. Ha moderato Orazio Frigino, Presidente Aviazione Marittima Italiana.

E’ stato un interessante e proficuo confronto tra cultura, opportunità e sinergia. L’Università del Salento ha espresso la propria nota di merito per l’iniziativa pensando agli idroscali come contenitori culturali e musei a cielo aperto.

La 2° Giornata di Studio sarà ospitata a Brindisi a cura di Angelo Guarini, direttore di Confindustria Brindisi.

Return to top of page